IN PROGRESS

EN HOMMAGE - Ottiero Ottieri

Recensione di Ottiero Ottieri, in “Nuovi Argomenti”, luglio-dicembre 1997.

 

Nasilli (...) ora si guarda intorno, come fanno tutti i sopravvissuti a una valanga. I guariti sono soprattutto degli impauriti stupiti: vedono le stesse cose ma con occhi troppo diversi, da non riconoscerle più.

 

(...) lei è troppo intenta al nuovo da perdere tempo in archivi subacquei, intenta a essere nuova e a come esserlo. È alla ricerca dei sentimenti, credo.